Un maxi investimento all’insegna della tecnologia Durst per l’italiana MyPrint Service. L’azienda viterbese specializzata nella stampa di grande formato ha ampliato il parco macchine installando – nel corso della prima metà del 2018 – una Durst Rho 512 R da 5 metri, la seconda, e un sistema di stampa flatbed Rho P10 200. La doppia installazione, recentemente portata a termine, è arrivata a tre anni di distanza dall’installazione della prima Durst Rho 512 R, fortemente voluta nel 2015 dai fondatori di MyPrint Service, Federico Carletti e Flaminia Cilento.

Si dice che una Durst da sola faccia azienda e, in effetti, possiamo affermare che l’inserimento della prima stampante della casa altoatesina abbia segnato un punto di svolta per la nostra attività”, ha affermato Carletti. Già ben posizionata nel campo degli eventi e delle maxi affissioni, in questi anni l’azienda ha continuato a crescere, acquisendo ulteriori quote di mercato su tutto il territorio nazionale. “Siamo passati da una sede di 600 a una di 2.000 metri quadrati, quasi raddoppiando il numero di dipendenti che operano su più turni per coprire le 18 ore (dalle 6 alle 24). La produttività raggiunge i 7.500 metri quadrati stampati giornalmente, con qualità fine art e abilità artigiana.

In un comparto altamente competitivo, MyPrint Service ha scelto di gestire questi numeri con la logica della boutique, puntando sull’eccellenza del servizio offerto ai clienti: “In un mercato sempre più complesso, competitivo ed esigente abbiamo scelto di andare oltre la logica del prezzo che caratterizza, ad esempio, il florido settore del web-to-print, proponendoci ai clienti come partner per la stampa in grado di gestire come unico interlocutore tutte le fasi del processo produttivo, dalla progettazione al montaggio, ottimizzando la filiera”, ha aggiunto Carletti. Per un approccio ancora più taylor made a trecentosessanta gradi, MyPrint Service ha recentemente ampliato il proprio organico inserendo progettisti specializzati e ha acquisito una piccola falegnameria che le permette di realizzare direttamente lavori strutturali, soprattutto per allestimenti fieristici e complementi d’arredo. Un valore aggiunto che consentirà all’azienda di estendere il proprio business anche in un mercato parallelo come quello dell’interior decoration.

Analizziamo costantemente le tendenze emergenti e i nostri obiettivi a lungo termine vanno dal consolidamento della leadership nel settore delle maxi affissioni fino alla diversificazione dell’offerta in altri ambiti, come gli eventi sportivi, il restyling digitale di grandi navi da crociera e gli allestimenti per il mercato del retail.” Attività per le quali la versatilità e la produttività garantite dai sistemi Durst continueranno a rappresentare un plus tecnologico, ha sottolineato Carletti: “Essere tra i pochi in Italia ad avere a disposizione due Rho da 5 metri ci permette di gestire con facilità commesse last minute, sempre più frequenti soprattutto nel mondo degli eventi, ampliando la gamma dei supporti stampabili che vanno dai classici banner in PVC al tessuto anti-riflesso PEARL, fino al linoleum. La stessa versatilità garantita da Rho P10 per i materiali rigidi come forex, polionda, lastra piuma, dibond, ma anche per applicazioni di nicchia come legno, vetro e plexiglass e che ci permettono di rispondere con altrettanta flessibilità anche alle esigenze più specifiche dei nostri clienti”.

Vuoi conoscere il presente e scoprire il futuro della stampa tessile? Scarica lo speciale che abbiamo preparato per te! Comincerai anche a ricevere la nostra newsletter